L’innovazione per Unidata

Stiamo vivendo un momento straordinario per l’intero settore Internet e delle Telecomunicazioni. I fenomeni sono molti e le conseguenze significative, molte tecnologie stanno cambiando e con esse gli assetti: l’innovazione, oggi più che mai, ci spinge allo studio, all’aggiornamento e all’investimento.

Tutto questo enorme e complesso fermento lo possiamo sintetizzare in tre grandi fenomeni: il processo di costruzione della rete di accesso tutta completamente in fibra ottica, in modalità FTTH (Fiber To The Home); la concretizzazione e la diffusione dell’IoT (Internet of Things) e, quindi, la messa in atto della cosiddetta quarta rivoluzione industriale e la nascita dell’industria 4.0; la nascita e la diffusione, per quanto attiene al mobile, della tecnologia 5G.

Sentiremo parlare moltissimo nei prossimi anni di questi tre argomenti, ma sarà bene iniziare a piccole dosi, cercando di non essere troppo enfatici, ma sempre realisti e concreti. Sono fenomeni davvero molto importanti. Non va inoltre sottovalutato l’esito sinergico: la combinazione di queste innovazioni tecnologiche avrà un effetto moltiplicatore e si potranno, in un futuro vicino, fare delle cose nuove oggi davvero impensabili. L’FTTH, con la fibra ottica che arriva fino alla singola casa, all’ufficio o all’azienda servita rappresenta, oltre che un ottimo servizio oggi, anche il presupposto infrastrutturale per raggiungere in prospettiva delle velocità di connessione al momento impensabili: anche decine e centinaia di GIGAbit, in futuro. Sarà un fenomeno dirompente, come lo fu l’invenzione della radio o l’utilizzo dell’elettricità.

 

L’Internet of Things è il nome di quella profonda rivoluzione che farà diventare ogni oggetto intelligente e gli permetterà di comunicare con gli altri oggetti. Ci saranno miliardi di oggetti che dialogheranno tra loro e una grande intelligenza di questo tipo diffusa nei più disparati ambiti.

 

L’Internet of Things è il nome di quella profonda rivoluzione che farà diventare ogni oggetto intelligente e gli permetterà di comunicare con gli altri oggetti. Ci saranno miliardi di oggetti che dialogheranno tra loro e una grande intelligenza di questo tipo diffusa nei più disparati ambiti. L’IoT è un fenomeno talmente grande e pervasivo che alcuni sono addirittura spaventati dal suo possibile impatto, ma è nostra opinione che l’innovazione tecnologica, di fatto inarrestabile, vada colta e considerata per le enormi opportunità che ci offre. Il 5G, infine, è la quinta generazione di Wireless Mobile, con prestazioni in mobilità pari a quelle oggi disponibili con le migliori tecnologie di comunicazione fissa. Sarà la modalità fondamentale di connessione e gli attuali smartphone saranno presto soppiantati da nuovi device molto più performanti e iperconnessi.

Il nostro Paese deve avere coscienza di tutto questo, dai cittadini alle aziende alla Pubblica Amministrazione. Le aziende devono avere consapevolezza e padronanza di questi temi e non devono in alcun modo concepirli come minacce, ma come vere e proprie opportunità. Questo è possibile attraverso il lavoro, lo studio e mettendo a frutto la proverbiale creatività e imprenditorialità di cui il nostro Paese è da sempre ricco.