Black Friday: quando l’acquisto si fa su Internet

Manca davvero poco al Black Friday e la corsa al saldo è partita con giorni d’anticipo. La fatidica data quest’anno coincide con il 29 novembre e durante questo evento, diffusosi in Italia ormai da qualche anno, parte la ricerca su store sia fisici che online dei prodotti che si sognano da tempo a prezzi più convenienti.

Ma quali sono i dati relativi all’acquisto su internet e come il Black Friday incide sull’utilizzo dei motori di ricerca e delle piattaforme digitali?

Già il 2017 si è imposto come l’anno della consacrazione del Black Friday: l’interesse che ha generato nei consumatori è stato notevole con un +29,8% per le ricerche effettuate online – rispetto alle quattro settimane precedenti – ed un correlato incremento degli acquisti pari al +20,4%.  In Italia, il Venerdì Nero coinvolge molti gli utenti: nel 2018, si è registrato un aumento giornaliero delle ricerche del +47,6% rispetto a un giorno normale e tra le categorie più cercate rientrano smartphone, televisori, sneakers e asciugatrici.  Il dato incide anche sulle intenzioni d’acquisto online che hanno registrato un incremento del 18,4%.

Il flusso maggiore di ricerca coincide solitamente nell’arco della giornata e viene effettuato via smartphone, che si impone come strumento comodo ed utile per confrontare prezzi, leggere recensioni di siti specializzati e comparare prezzi e caratteristiche di prodotti simili. L’acquisto, invece, viene mediamente effettuata da desktop e durante le ore serali. E´interessante rilevare, inoltre, che il mobile per quanto riguarda le ricerche su Google la fa da padrone e risulta essere la chiave privilegiata d’accesso anche per l’acquisto effettuato nel negozio fisico. Infatti, Il 76% degli utenti che cerca un prodotto o un servizio durante il Black Friday si reca in negozio entro le 24 ore successive.

Considerando i quattro giorni di sconti del 2018, il Black Friday stesso è la giornata che più di tutte ha attirato l’attenzione dei consumatori digitali: 32,6% di ricerche contro una media del 22,5% nei restanti tre giorni.

Altro punto evidente è l’aumento delle query di ricerca per particolari categorie di prodotto, quali smartphone, cappotti e orologi. Mentre i volumi maggiori di ricerca si registrano con la categoria dell’abbigliamento con un 45,7%, seguita da prodotti di bellezza e cura della persona con un 22,4%, telefoni cellulari ed accessori con un 18,8%.

Sarà così anche per il Black Friday 2019?

Dati e cifre fornite da Idealo e pubblicate da HelpConsumatori.