Gaming online: perché fa bene?

I giochi online hanno caratteristiche che possono aiutare a migliorarci: tra i passatempi più amati da grandi e piccoli, spesso vengono considerati diseducativi, ma la scienza ha provato a scardinare questo luogo comune , sostenendo che distrarsi con i nostri videogame preferiti può essere un toccasana.

Antistress e problem solving

Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of cyber therapy andrehabilitation, i giochi, caratterizzati da regole semplici e intuitive, possono aiutare a rilassarsi e migliorare l’umore personale, mentre quelli strategici possono aiutarci nel problem solving: l’American Psychological Association ha dimostrato che gli adolescenti con la predisposizione per queste categorie di giochi risolvevano meglio situazioni reali complesse, riuscendo anche a ottenere voti scolastici migliori.

Decisioni rapide e maggiore socializzazione

I giochi d’azione migliorano la prontezza nel prendere decisioni veloci, almeno secondo l’Università di Rochester (Usa), che ha rilevato come i giocatori di action games, ad esempio il famoso Call of duty, abbiano un processo decisionale fino al 25% più rapido rispetto alla media.

Uno studio pubblicato dalla Society for Researchin Child Development (Usa) suggerisce che i videogiochi aiuterebbero i giovani a socializzare, grazie ad ampie community virtuali e al fatto che più del 70% diessi gioca in compagnia, sviluppando l’attitudine alla collaborazione.

Apprendere e tenersi in forma

Alcuni giochi sono in grado di stimolare la curiosità, come la saga di Assassin’s Creed, la cui accurata ambientazione permette di conoscere meglio diverse epoche storiche. Non sempre ritrovarsi davanti a una console vuol dire sedentarietà: i videogiochi con movimenti a tutto corpo e dedicati agli sport, aiutano a tenersi in forma in modo divertente senza uscire necessariamente di casa.



Call Now Button