Whistleblowing

Whistleblowing
Segnalazione di illeciti e irregolarità
Per “whistleblowing” (nel seguito anche “Segnalazione”) si intende qualsiasi notizia riguardante sospette condotte non conformi a quanto stabilito dal Codice Etico di Unidata Spa e dal Modello Organizzativo 231 adottato dalla società, dalle procedure interne e dalla disciplina esterna comunque applicabile ad Unidata Spa.
Unidata S.p.A., conformemente a quanto previsto dalla legge 179/2017 “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato”, ha adottato la procedura “whistleblowing policy” per la gestione delle segnalazioni e le azioni previste a tutela di coloro che segnalano fatti illeciti e irregolarità.
Il sistema di Whistleblowing è lo strumento mediante il quale viene garantita tutela a chi segnala non conformità in buona fede. L’obiettivo che lo strumento si propone è quello di prevenire la realizzazione di irregolarità all’interno dell’organizzazione, ma anche quello di coinvolgere tutti gli Stakeholders in un’attività di contrasto della non compliance, attraverso una partecipazione attiva e responsabile.
CHI PUO’ SEGNALARE
Destinatari della Whistleblowing Policy (di seguito “Destinatari” e/o “Segnalanti”) sono:

  • i componenti degli organi sociali, i dipendenti di Unidata;
  • i clienti, i fornitori, i partner, i consulenti e, più in generale, gli stakeholder di Unidata.
PERCHE’ SEGNALARE
Perché è un diritto e un dovere contribuire alla diffusione della cultura della legalità nella prevenzione dei rischi che potrebbero compromettere la gestione responsabile e sostenibile del business di Unidata S.p.A.
Obiettivo dell’adozione di questo strumento è quello di prevenire la realizzazione di non conformità o irregolarità all’interno dell’organizzazione, ma anche quello di coinvolgere tutti gli stakeholders ed il pubblico, in generale, in un’attività di contrasto dell’illegalità, attraverso una partecipazione attiva e responsabile.
COSA SEGNALARE
Presunte violazioni, perpetrate da personale interno, da collaboratori e business partner, riferibili ai seguenti aspetti:

  • violazione di leggi e regolamenti
  • frode
  • diritti umani
  • violazione del Codice Etico
  • violazione del Modello di Organizzazione e di Gestione ai sensi del D.Lgs. 231/2001
  • altre violazioni.
Non esistendo una lista tassativa di reati o di irregolarità che possono formare oggetto di segnalazione, sono da considerate rilevanti anche le segnalazioni riferite a comportamenti, reati o irregolarità in danno di Unidata Spa.
A titolo esemplificativo, la segnalazione può riguardare azioni o omissioni, commesse o tentate:

  • penalmente rilevanti;
  • poste in essere in violazione del MODELLO, del CODICE ETICO, dei principi di controllo interno e di altre procedure interne o disposizioni aziendali sanzionabili in via disciplinare;
  • suscettibili di arrecare un pregiudizio patrimoniale alla società;
  • suscettibili di arrecare un pregiudizio all’immagine della società;
  • suscettibili di arrecare un danno alla salute o alla sicurezza dei dipendenti, cittadini o utenti, o di arrecare un danno all’ambiente;
  • suscettibili di arrecare pregiudizio ai dipendenti, agli utenti o ad altri soggetti che svolgono la loro attività presso Unidata SPA.
COME SI SEGNALA E A CHI
Il compito di gestire le segnalazioni è affidato all’Organismo di Vigilanza di Unidata Spa. Le segnalazioni possono essere fatte:

  • attraverso comunicazioni all’indirizzo di posta elettronica dedicato odv.segnalazioni@unidata.it;
  • a mezzo del servizio postale in una busta chiusa con la dicitura all’esterno “All’ attenzione dell’Organismo di Vigilanza”.
TUTELA DEL SEGNALANTE
Unidata Spa si impegna a tutelare da eventuali intimidazioni e ritorsioni coloro che abbiano effettuato, in buona fede, una segnalazione. La segnalazione viene gestita in modo confidenziale e l’identità del segnalante, quando dichiarata da egli stesso, non viene rivelata senza il suo consenso. Una segnalazione ben effettuata, circostanziata e dettagliata, può essere gestita senza ulteriore coinvolgimento del segnalante. In ogni caso le informazioni saranno trattate secondo criteri di confidenzialità.
TUTELA DEL SEGNALATO
Nel corso del processo di accertamento interno della segnalazione verrà comunque garantito ogni diritto del segnalato ed in nessun caso, verrà avviato un procedimento in assenza di concreti riscontri riguardo al contenuto della segnalazione stessa.